NEWS: 59 alla terza – Quota 40!

Quota 40!
Dieci giorni fa era arrivato (virtualmente) a Reggio Calabria, partendo da Torino il 14 settembre scorso.
Ieri – tappa 40 di 59 alla terza Enzo Caporaso continua idealmente la sua risalita dalla costiera adriatica verso il capoluogo sabaudo, dove dovrebbe arrivare secondo i piani l’11 novembre, ultimo atto in programma di questa sfida incredibile!
Finora ha impiegato 210 ore, vale a dire meno di 9 giorni per coprire 1.768,160 Km dei 2.608 totali che lo attendono.
Correre a 59 anni un’ultramaratona di 44,204 Km al giorno, per 40 giorni consecutivi, è già di per se un traguardo straordinario! Puntare ad arrivare a 59 rasenta l’incredibile, laddove si consideri che Enzo non è un super atleta palestrato quanto piuttosto “un tranquillo vicino della porta accanto”.
Tranquillo, poi, risulta comunque un concetto discutibile, se si considera che Caporaso non è nuovo a queste imprese, avendo già messo in bacheca due Guinness World Record: nel 2008 correndo 51 maratone in altrettanti giorni consecutivi e due anni dopo, nel 2010, 7 gare da 100 Km per sette giorni consecutivi.

Sono oltre 200 gli atleti giunti da ogni angolo d’Italia che hanno tenuto compagnia ad Enzo in questi primi 40 giorni dell’evento, oltre ad alcuni stranieri tra i quali spicca l’indiano Pandian, che sta cercando di raggiungere il personale traguardo di 100 gare tra maratone e ultra corse in un anno solare.
E sono tante anche le storie che questi primi 40 giorni hanno raccontato, come ad esempio, la gioia dei soci del Club Super Marathon Italia, venuti tra i viali del Parco Ruffini per raccogliere il premio ai propri sforzi sotto forma di trofeo, a sugello dei traguardi multipli di 50, previsti dai regolamenti del Club.
Ma la storia più bella resta quella di Carolina e Marco, che alla vigilia delle loro nozze hanno scelto in maniera singolare di dare addio alla vita da single correndo con Enzo a 59 alla terza.
Da oggi dunque si viaggia nella decina, visto che restano appunto ancora 19 prove prima del termine fissato.

Ma prima di guardare all’11 novembre, un altro affascinate appuntamento attenderà Enzo, che sarà impegnato il 4 novembre sulle strade della Maratona di Torino. Per l’occasione la Fidal ha provveduto a misurare un anello di 2009 metri nei pressi della partenza di maratona, che Caporaso percorrerà partendo 11 minuti prima dello start della maratona, transitando così dal via quando il serpente dei partecipanti avrà già liberato quasi completamente l’area.
Non vedo l’ora che sia il 4 novembre! Se ci arriverò sarà una giornata indimenticabile, intanto perché la Maratona di Torino è tra le più belle al mondo, primo per la bellezza del percorso che risulta anche molto veloce e poi perché è proprio su quel traguardo che 10 ani fa coronai il mio primo record, fermandomi a 51 e dunque in questo caso, batterei anche me stesso raggiungendo quota 52!”.
Per l’occasione Team Marathon, organizzatori della Maratona di Torino, praticheranno a tutti gli iscritti di 59 alla terza una tariffa di iscrizione agevolata.